Discipline progettuali/Laboratorio del Design

PROFILO GENERALE E COMPETENZE

Al termine del percorso liceale dell’indirizzo di Design per la Ceramica lo studente conoscerà e saprà gestire, in maniera autonoma, i processi progettuali e operativi inerenti al design individuando, sia nell’analisi sia nella propria produzione, gli aspetti estetici, funzionali, comunicativi, espressivi, economici e concettuali che interagiscono e caratterizzano la produzione di design per la ceramica.

Conoscerà e sarà in grado di impiegare in modo appropriato le diverse tecniche e tecnologie, gli strumenti e i diversi materiali ceramici, le lavorazioni artigianali, le strumentazioni industriali ed informatiche di settore più diffuse; comprenderà e applicherà i principi e le regole della composizione e le teorie essenziali della percezione visiva. Lo studente avrà inoltre le competenze necessarie per individuare e gestire gli elementi che costituiscono la forma e la funzione, tenendo conto della struttura e realizzazione del prodotto ceramico, avendo inoltre la consapevolezza dei fondamenti culturali, sociali, commerciali e storico-stilistici che interagiscono con il proprio processo creativo. Saprà analizzare le principali produzioni ceramiche del passato e del design contemporaneo, e cogliere le interconnessioni tra il design e i linguaggi artistici.

L’elaborazione progettuale del prodotto di design ceramico avverrà individuando la funzione, gli elementi estetici, comunicativi e commerciali, attraverso l’analisi e la gestione della forma, della materia, del colore e delle strutture geometriche, prestando attenzione ai vincoli tecnici e meccanici delle fasi di realizzazione del prodotto. Lo studente acquisirà la capacità di analizzare e rielaborare prodotti di design o di arte applicata antichi, moderni e contemporanei riuscendo a individuare nuove soluzioni formali, applicando in maniera adeguata le teorie della percezione visiva e le tecnologie informatiche ed industriali. In funzione delle esigenze progettuali e comunicative del proprio operato, lo studente svilupperà le competenze adeguate nello sviluppo del progetto, nell’uso del disegno a mano libera e del disegno tecnico, le tecniche grafiche, geometriche e descrittive e le applicazioni informatiche di settore; sarà in grado di gestire l’iter progettuale di un prodotto di design ceramico fino alla realizzazione del prototipo, passando dagli schizzi preliminari, dai disegni definitivi, dal bozzetto, dalla elaborazione digitale e materiale, dal modello, dall’individuazione e la gestione dei supporti e dei materiali, dalla realizzazione plastica alla esecuzione cromatica e materica sul prodotto ceramico, alla cottura finale, coordinando i periodi di produzione scanditi dal rapporto sinergico tra la progettazione e le fasi di realizzazione in laboratorio.

Il laboratorio di design ha la funzione di contribuire, in sinergia con le discipline progettuali design, all’acquisizione e all’approfondimento delle tecniche e delle procedure specifiche della formatura e foggiatura, decorazione e cottura del prodotto ceramico. Il laboratorio rappresenta il momento di confronto, verifica o sperimentazione, in itinere e finale, del processo in atto sulle ipotesi e le sequenze di realizzazione del proprio lavoro. Attraverso questa disciplina, durante la fase operativa che contraddistingue il laboratorio di design, lo studente applicherà i metodi, le tecnologie e i processi di lavorazione di prodotti di design o di arte applicata, utilizzando mezzi manuali e avvalendosi anche di supporti digitali, strumentazioni industriali e artigianali. Approfondirà lo studio dei materiali in sinergia con la Chimica dei materiali.

La verifica laboratoriale è fondamentale per il raggiungimento di una piena autonomia creativa; e, attraverso la progettualità e l’attività laboratoriale, ricercando le necessità della società e analizzando la realtà in tutti gli aspetti in cui si manifesta, lo studente coglierà il ruolo e il valore culturale e sociale del design.