Arti Figurative

Discipline Grafiche-Pittoriche e Discipline Scultoree/Laboratorio della figurazione

PROFILO GENERALE E COMPETENZE

In un contesto come quello odierno in cui la comunicazione è dominata dall’immagine, il disegno, la forma, la materia, non sono solo riducibili a un atto puramente tecnico, ma sono soprattutto una forma di conoscenza della realtà delle cose, che costituiscono il mondo delle immagini nelle loro reciproche relazioni. L’obiettivo formativo del liceo è quello di far acquisire competenze che permettano allo studente di leggere, con consapevolezza critica, i segni di una società in continua evoluzione: attraverso l’osservazione attenta dei codici e delle regole visive, lo sviluppo di una sensibilità artistica verso le differenti tematiche e favorendo la crescita di una personalità creativa, al fine di comprendere gli aspetti estetici, concettuali, espressivi, comunicativi, che interagiscono e caratterizzano la ricerca pittorica e scultorea. Si porterà lo studente ad acquisire una sempre maggiore autonomia progettuale e operativa, considerando la contaminazione dei diversi linguaggi visivi e la produzione di immagini legate alle nuove tecniche della realtà virtuale, comprese le loro molteplici applicazioni e interazioni multimediali. Lo studente acquisirà la capacità di analizzare e rielaborare opere pittoriche e scultoree, antiche e contemporanee, deducibili da modelli bi/tridimensionali e viventi, inoltre l’allievo dovrà essere in grado di gestire l’intero iter progettuale: dalla ricerca del soggetto, alla realizzazione dell’opera, schizzi preliminari, disegni definitivi, bozzetti, modelli, campionatura dei materiali, scelta delle tecniche espositive.

Discipline Grafico - Pittoriche
L’alunno approfondirà le procedure dell’elaborazione pittorica, individuando gli elementi espressivi e comunicativi, relativi al proprio lavoro, attraverso l’analisi dello spazio rappresentato, del disegno, del colore e della luce. L’allievo sperimenterà diverse tecniche grafico-pittoriche (grafite, pastelli, carboncini, tempere, acquerelli, acrilico, olio…) su diversi supporti (carta, tela, tavola e assemblaggi con materiali eterogenei). Si affronteranno inoltre tipologie di rappresentazione di tipo narrativo, come il fumetto e l’illustrazione, anche con l’ausilio delle nuove tecnologie audiovisive e multimediali, applicando in maniera adeguata le teorie della percezione visiva e utilizzando anche i sistemi fotografici.

Discipline Plastiche e Scultoree
Ogni forma plastico – scultorea, argomento di studio, sarà realizzata a partire dalla sua progettazione e verranno poi avviate tutte le attività in senso operativo, in relazione ai diversi materiali e alle rispettive tecniche: modellazione, a bassorilievo, altorilievo, tutto tondo, anche a grandezza naturale (in qualche caso in grande formato), con argille, plastiline, cera. Studio di armature. Formature a forma persa, a tasselli o con gomme siliconiche. Sbozzatura diretta del gesso, esercitazioni che comportino assemblaggi con diversi materiali (ferro, legno, materiali sintetici ecc). Scultura con materiali similari alla pietra, esercizi di patinatura a freddo e a caldo.

Laboratorio della figurazione
Il laboratorio ha la funzione di contribuire, in sinergia con le discipline pittoriche e scultoree, all’acquisizione e approfondimento delle tecniche e delle procedure specifiche. Rappresenta inoltre il momento di confronto, verifica e sperimentazione del progetto in atto e le sequenze di realizzazione del proprio lavoro.



Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più consulta l’informativa estesa sui cookie. Proseguendo la navigazione, acconsenti all’uso dei cookie.