"Ambiente Workshop" Fondazione San Carlo

"Ambiente Workshop" Fondazione San Carlo

Il programma su ‘Ambiente’, che il Centro Culturale ha proposto nell’anno accademico 2018/2019, termina con il workshop dedicato agli studenti delle scuole superiori di Modena e provincia.

Come da molti anni il Liceo artistico ha aderito alla proposta con due distinte attività, realizzando la grafica dell’iniziativa e partecipando al workshop con un lavoro di ricerca.

La grafica dell’iniziativa è stata realizzata da Sofia Nicolini, tra le tante proposte dalla classe 4E, coordinata da Antonella Battilani, docente di Discipline grafiche.

La classe 5E presenta invece i risultati di una ricerca sul colore condotta all’interno di un modulo CLIL, mediante un’attività di gruppo coordinata da Antonella Battilani, con la collaborazione di Eugenia Martini, docente di Laboratorio, di Marina Biagioni, docente di Inglese e la supervisione della madrelingua Janet Rice.

Gli obiettivi di questa sperimentazione sono primariamente quelli della disciplina e solo in second'ordine di natura linguistica perché questi ultimi, anziché imporre lo sviluppo del percorso (come sarebbe il caso di un syllabus di lingua), sono legati intrinsecamente agli obiettivi, contenuti e attività di apprendimento della materia, in questo caso le Discipline Grafiche, che caratterizzano il corso liceale, e la comunicazione visiva più in generale.

La ricerca “Life in colours” costituisce un’importante articolazione ‘visuale’ rispetto al tema al tema dell’ambiente e si snoda attraverso un percorso che ci avvicina alla complessità della percezione del colore, percorre la storia di alcuni colori tra stereotipi e visioni ‘altre’ che il cinema ci propone. Si aggiunge un approfondimento del colore nella psichedelia degli anni sessanta e nella ricerca di artisti visuali e di musicisti che apre ‘ le porte della percezione’. Da qui è naturale l’introduzione del fenomeno della sinestesia, attraverso il lavoro di Kandinskij, di Russolo, fino a Fishinger, al quale uno degli studenti ha dedicato un ‘omaggio’ visivo.

L’opportunità offerta dal San Carlo di proporre pubblicamente, e in lingua straniera, il complesso lavoro di ricerca, visiva e linguistica è il necessario completamento dell’esperienza compiuta dagli studenti e che altrimenti rimarrebbe relegata dentro la scuola.

https://www.fondazionesancarlo.it/notizia/a-scuola-di-ambiente/

 


Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più consulta l’informativa estesa sui cookie. Proseguendo la navigazione, acconsenti all’uso dei cookie.