Progetto “Porte d’Europa”

Progetto “Porte d’Europa”

Con la legge 21 Marzo 2016, n. 45 è stata istituita, con cadenza ogni 3 ottobre, la “Giornata nazionale in memoria delle vittime dell’immigrazione”, al fine di conservare e di rinnovare la memoria di quanti hanno perso la vita nel tentativo di emigrare verso il nostro Paese per sfuggire alle guerre, alle persecuzioni e alla miseria.

L'Istituto Venturi partecipa nel 2019 al progetto promosso dal Miur con il Comitato 3 ottobre HYPERLINK https://www.comitatotreottobre.it/3ottobre/ “Porte d’Europa”, che intende sviluppare la cultura della solidarietà, dell’accoglienza e del dialogo, fondata sul pieno e consapevole rispetto dei diritti umani.

Le giornate di “Porte d’Europa” (Lampedusa, 1-3 ottobre 2019) sono il momento finale di una serie di attività di sensibilizzazione e di partecipazione attiva condotte nelle scuole, e prevedono il

coinvolgimento di circa 200 ragazzi provenienti da diversi Paesi europei (di età compresa tra i 16 e i 18 anni), in attività di laboratori esperienziali, seminari, dibattiti, cineforum, mostre, performance teatrali, incontri con testimoni privilegiati su temi quali le migrazioni internazionali, le emergenze umanitarie, il sistema di accoglienza europeo, le politiche europee e nazionali sull’immigrazione, l'asilo, le cause delle migrazioni, il razzismo e la discriminazione, il ruolo della società civile e, in particolare, dei giovani per la difesa dei diritti umani.

Gli studenti che parteciperanno al viaggio sono stati selezionati attraverso un contest fotografico sul tema “Migrare” (marzo 2019). I due vincitori sono Giulio Giovani (4°M professionale, con la foto intitolata “Impervia leggerezza”) e  Daniele Tropeano (4°D liceo, con la foto intitolata “Immergersi”).

Le classi 4°M e 4°D hanno partecipato a un incontro (20 maggio 2019) intitolato  HYPERLINK https://www.comitatotreottobre.it/progetto-dimmi/ “Dimmi di storie migranti” con i formatori del Comitato 3 ottobre. In quell'occasione hanno incontrato alcuni richiedenti asilo che hanno raccontato la loro storia, poi hanno lavorato la creta assieme per costruire un ricordo di quelle storie e di quell'incontro.

Al ritorno dal viaggio si organizzerà una mostra con le tutte le foto dei partecipanti al contest e con le foto che i due studenti realizzeranno a Lampedusa.

 

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più consulta l’informativa estesa sui cookie. Proseguendo la navigazione, acconsenti all’uso dei cookie.